La presente edizione è adatta per browser con un supporto CSS insufficiente e destinata soprattutto alle persone ipovedenti. Tutti i contenuti sono visualizzabili anche con browser più vecchi. Per una migliore visualizzazione grafica si raccomanda tuttavia l'uso di un bro

Inizio selezione lingua

Inizio zona contenuto

Inizio navigatore

Fine navigatore



Le collezioni

Collezione del Museo degli automi musicali

Il Museo degli automi musicali possiede una vasta collezione di scatole musicali, scatole musicali a disco, automi e strumenti meccanici svizzeri. L'archivio del museo comprende circa 10 000 oggetti quali rulli, rulli musicali o simili.

Gli oggetti della collezione provengono in buona parte dalla Svizzera e dai Paesi limitrofi, ma anche dal resto dell'Europa e dagli Stati Uniti. La collezione del museo offre una panoramica esaustiva di oltre un secolo di florida produzione di scatole musicali in Svizzera. Essa vanta una varietà di tipi che nessun'altra collezione pubblica è in grado di offrire.

Altrettanto ricca è la dotazione di strumenti meccanici destinati agli spazi pubblici, quali organetti di barberia, organetti, orchestrion o automi musicali che vennero utilizzati sulle pubbliche piazze, nei ristoranti o nelle stazioni a partire dalla metà dell'Ottocento. Anche per l'uso privato vennero sviluppati, oltre alla scatola musicale, altri automi musicali meccanici come ad esempio la scatola musicale a disco o i pianoforti meccanici, considerati nel tardo Ottocento come lo status symbol per eccellenza della classe borghese. Dall'inizio del Novecento e in particolare nel secondo dopoguerra, gli automi musicali meccanici furono progressivamente sostituiti da altri mezzi sonori: fonografi, grammofoni e radio presero il posto della musica meccanica.

Nel 2006 il Museo degli automi musicali ha potuto riprendere la collezione di fonografi, e grammofoni del Kornhaus Burgdorf e dispone da allora anche in questo settore di una scelta rappresentativa di oggetti che non vengono tuttavia esposti in via permanente. La collezione del Museo degli automi musicali è importante nel confronto internazionale e senza concorrenza a livello svizzero; le sue caratteristiche prioritarie sono l'altissima qualità, la provenienza svizzera e l'origine accertata.

Raccolta di orologi del Museo nazionale svizzero

Oltre a una propria collezione di orologi e gioielli con carillon, il Museo degli automi musicali ospita anche la raccolta di orologi della Confederazione gestita a titolo di prestito permanente come collezione del Museo nazionale svizzero a Seewen. La raccolta della Confederazione comprende principalmente orologi e strumenti scientifici prodotti in Svizzera. Essa accoglie nondimeno alcuni esemplari realizzati all'estero da orologiai svizzeri residenti all'estero quali Abraham-Louis Breguet o Jost Bürgi.

Webcollection

La webcollection consente di dare uno sguardo virtuale alla banca dati degli oggetti dei musei della Confederazione e fornisce informazioni dettagliate in merito a singoli oggetti della collezione di automi musicali e orologi del Museo.


Fine zona contenuto

Gallerie di immagini

Schmuckdose mit Figurenautomat und Glockenspiel
Schmuckdose mit Figurenautomat und Glockenspiel
Automi con carillon
Automi con carillon
Orchestrion
Orchestrion
Automa musicale nella stazione di Sissach, 1898
Automa musicale nella stazione di Sissach, 1898
Grammofono testa di leone Puck
Grammofono testa di leone Puck
Orologio da tasca in argento (oignon), prima metà del Settecento
Orologio da tasca in argento (oignon), prima metà del Settecento


Dipartimento federale dell'interno DFI - Ufficio federale della cultura UFC
http://www.bundesmuseen.ch/musikautomaten/museum/00058/index.html?lang=it