La presente edizione è adatta per browser con un supporto CSS insufficiente e destinata soprattutto alle persone ipovedenti. Tutti i contenuti sono visualizzabili anche con browser più vecchi. Per una migliore visualizzazione grafica si raccomanda tuttavia l'uso di un bro

Inizio selezione lingua

Inizio zona contenuto

Inizio navigatore

Fine navigatore



Restauro dell'organo Welte Philharmonie

Nel corso dei lavori di rinnovo dell'edificio del Museo degli automi musicali, l'organo Welte Philharmonie ha dovuto essere smontato e trasferito in un deposito dopo quasi trent'anni di servizio nel vecchio Museo. Già all’epoca sono stati tuttavia avviati sforzi per collocare l’organo, completamente restaurato, nel nuovo stabile. Soltanto nel 2006 è stato tuttavia possibile incaricare la ditta Orgelbau Kuhn di Männedorf del restauro del prezioso strumento. Nel corso di quest’opera di restauro è stato dimostrato che l’organo del Britannic e l’organo attualmente esposto a Seewen sono lo stesso strumento e che nel corso di ormai più di novant'anni di storia esso è stato modificato molto poco.

Le canne dell’organo, il somiere ed eventualmente anche la trasmissione sono tutti originali o sono stati modificati solo leggermente dalla stessa ditta produttrice. Anche gli ampliamenti dell’organo, realizzati rispettivamente nel 1920 e nel 1937, possono essere considerati di fatto autentici, poiché sono stati eseguiti interamente dalla ditta Welte. Si tratta nel complesso di un ampliamento sostanziale del modello base V-VI. Le poche canne mancanti o danneggiate sono state sostituite con canne Welte originali oppure con canne accuratamente ricostruite secondo i metodi artigianali e gli standard della ditta Welte.

Poiché a Stoccarda o Wipperfürth non sono state conservate casse d'organo di quegli anni, al momento dell'installazione dello strumento è stata realizzata una nuova cassa in cui è stata integrata la cassa espressiva originale.

Accenno al Britanik

Iscrizione «Britannic» n.1
Iscrizione «Britannic» n. 2
Iscrizione «Britannic» n. 3
Ulteriore iscrizione «Britannic»
Montaggio dell’organo - Ueli Schaerer, Christoph E. Hänggi, Heinrich Weiss e Georg Hofmeier
David Rumsey testa l’organo durante il montaggio


Fine zona contenuto

Informazioni complementari

Gallerie di immagini

Lavori di restauro
Lavori di restauro
Montaggio dell’organo
Montaggio dell’organo
Heinrich Weiss e la figlia Susanne Weiss avviano l’organo il 28.9.2007
Heinrich Weiss e la figlia Susanne Weiss avviano l’organo il 28.9.2007


Dipartimento federale dell'interno DFI - Ufficio federale della cultura UFC
http://www.bundesmuseen.ch/musikautomaten/britannic_orgel/00051/index.html?lang=it