La presente edizione è adatta per browser con un supporto CSS insufficiente e destinata soprattutto alle persone ipovedenti. Tutti i contenuti sono visualizzabili anche con browser più vecchi. Per una migliore visualizzazione grafica si raccomanda tuttavia l'uso di un bro

Inizio selezione lingua

Inizio zona contenuto

Inizio navigatore

Fine navigatore



L’ideale civile tra patria elvetica e umanità

Vincenzo Vela e la Svizzera


Nella grande “abside” del museo sono schierate in sequenza le opere modellate dallo scultore in relazione ad eventi, personaggi e ideali della terra elvetica che gli diede i natali. Si passa dai busti-ritratto di personaggi celebri ai modelli approntati in vista o in replica dei monumenti politici e civili, cari al Vela artista “militante”, teso a incidere con la sua opera nella storia contemporanea. Culmine espressivo e ideale del discorso è l’altorilievo de Le vittime del lavoro, opera plastica dei primi anni ‘80 d’importanza capitale per le conseguenze che avrà, di ordine ideologico e insieme formale, sulla scultura italiana ed europea del secolo XIX e oltre.

Il monumento a Guglielmo Tell fu commissionato allo scultore da Giacomo Ciani, eminente figura di banchiere, patriota e mecenate di fede liberale, assai attivo nelle battaglie civili e politiche tanto in Ticino che nella vicina Lombardia sottomessa all'Austria. L'eroe più leggendario e popolare della Confederazione Elvetica svetta dall'alto di una rupe evocante le montagne svizzere, levando la freccia in segno di sfida e vittoria, saldo nella difesa della libertà. Il monumento, originariamente eretto sulla riva dinanzi all'Hotel du Parc (attuale Palace Hotel) dava le spalle al lago per guardare in direzione della Svizzera interna e stava così a significare la lealtà del canton Ticino verso l'istituzione confederale, garante dei valori di libertà e di indipendenza.
Pietra, 1856, Lugano, Riva Albertolli (già Lugano, Riva Tell)


Fine zona contenuto

Vincenzo Vela<br /> Monumento a Guglielmo Tell<br /> 1856 / gesso
Vincenzo Vela, Monumento a Guglielmo Tell, 1856 / gesso


Dipartimento federale dell'interno DFI - Ufficio federale della cultura UFC
http://www.bundesmuseen.ch/museo_vela/00285/00327/00334/index.html?lang=it