La presente edizione è adatta per browser con un supporto CSS insufficiente e destinata soprattutto alle persone ipovedenti. Tutti i contenuti sono visualizzabili anche con browser più vecchi. Per una migliore visualizzazione grafica si raccomanda tuttavia l'uso di un bro

Inizio selezione lingua

Inizio zona contenuto

Inizio navigatore

Fine navigatore



News 2017



Articolo 1 - 10 da 50


Interpretando il proprio mandato di istituzione attenta ai giovani in formazione nelle diverse discipline artistiche, il Museo ospita la settima edizione del Concorso per giovani incisori promosso dall’Associazione Amici dell’Atelier Calcografico (AAAC).

Il Museo è chiuso il 24, 25, 26 dicembre e il 1° gennaio 2018. È invece aperto domenica 31 dicembre dalle 10.00 alle 18.00 e l'Epifania, sabato 6 gennaio, dalle 10.00 alle 17.00. Vi auguriamo di trascorrere un sereno Natale e un felice anno nuovo!

«Le tour du monde des danses urbaines en dix villes» presenta un originale giro del mondo alla scoperta delle danze urbane. Da New York a Johannesburg, per conoscere il contesto sociale e culturale delle danze urbane, senza trascurare abbigliamento e stili musicali. Il tutto attraverso la danza e le parole dell’interprete Ana Pi, di proiezioni video e di un libretto illustrato che verrà offerto a ogni visitatore.

Confermando una consolidata collaborazione fra Carmine Palermo (pianoforte), Sarah Albertoni (clarinetto) e Claude Hauri (violoncello), viene proposto un repertorio con brani di Ferdinand Ries (1784-1838), Max Bruch (1838-1920), Ernest Bloch (1880-1959), Darius Milhaud (1892-1974).

È un francese il vincitore del concorso internazionale per giovani incisori bandito dall’AAAC. La mostra dei lavori in concorso resterà aperta fino al 25 marzo 2018.

Il Museo ospita le opere del Concorso per giovani incisori promosso dall’Associazione Amici dell’Atelier Calcografico (AAAC), per la prima volta esteso ad incisori provenienti dalla Francia e dal Liechtenstein. A seguire, concerto dell’Ensemble di Chitarre 1 della Scuola di Musica – Conservatorio della Svizzera italiana, diretto da Gabriele Cavadini.

Il concerto per soprano e quartetto d’archi propone un insolito e ironico monologo cantato a partire dal «Diario di Eva» di Mark Twain. La nuova composizione del ticinese Pietro Viviani con la voce del soprano Alice Rossi, accompagnata dal Quartetto Noûs.

In collaborazione con la Biennale dell’immagine, il Museo propone il film «One Day in Aleppo», che racconta di uno straordinario atto di resistenza degli abitanti della città siriana devastata dalla guerra. Alla presenza del regista Ali Alibrahim.

Il consueto mercatino solidale si svolge contemporaneamente a un concorso di poesia orale, il Ticino Poetry XMas-Slam, e si accompagna ad atelier ispirati al Natale. Entrata gratuita, a seguire merenda.

In occasione della mostra fotografica «Moving Still», viene riproposto il film «Berlino, Sinfonia di una grande città», uno dei capolavori dell’avanguardia cinematografica tedesca, con accompagnamento al pianoforte di Nicoletta Conti e introduzione del musicologo Carlo Piccardi.



Articolo 1 - 10 da 50


Fine zona contenuto



Dipartimento federale dell'interno DFI - Ufficio federale della cultura UFC
http://www.bundesmuseen.ch/museo_vela/00281/00381/02068/index.html?lang=it