Museo degli automi musicali

La presente edizione è adatta per browser con un supporto CSS insufficiente e destinata soprattutto alle persone ipovedenti. Tutti i contenuti sono visualizzabili anche con browser più vecchi. Per una migliore visualizzazione grafica si raccomanda tuttavia l'uso di un bro

Inizio selezione lingua

Inizio zona contenuto

Inizio navigatore

Fine navigatore



Astronomia e cosmologia

Meteora nefasta, 1980
Torre di Babele I (dettaglio), 1952
Il mondo degli Atlanti (dettaglio), 1975-78

L’interesse mostrato da Dürrenmatt fin dall’infanzia per l’astronomia e la cosmologia si manifesta spesso nella sua opera pittorica. Lo spettacolo dei corpi celesti, contemplato dall'artista attraverso un telescopio o su fotografie astronomiche, si associa nei suoi quadri a temi biblici o mitologici. Sullo sfondo dei suoi dipinti della Torre di Babele, per esempio, campeggiano soli con protuberanze, nuvole di polvere o galassie a spirale. Dürrenmatt afferma di aver dipinto Die Welt der Atlasse («il mondo degli Atlanti») dopo aver studiato il fenomeno dei «buchi neri». Le collisioni stellari, le supernova e le cadute di meteoriti simboleggiano per Dürrenmatt le catastrofi e l’Apocalisse. (Katastrophe [«catastrofe»], Unheilvoller Meteor [«meteora nefasta»]).

Fine zona contenuto



Dipartimento federale dell'interno DFI - Biblioteca nazionale svizzera BN
http://www.bundesmuseen.ch/cdn/00126/00165/00189/index.html?lang=it