Museo degli automi musicali

La presente edizione è adatta per browser con un supporto CSS insufficiente e destinata soprattutto alle persone ipovedenti. Tutti i contenuti sono visualizzabili anche con browser più vecchi. Per una migliore visualizzazione grafica si raccomanda tuttavia l'uso di un bro

Inizio selezione lingua

Inizio zona contenuto

Inizio navigatore

Fine navigatore



Biografia

Figlio di un pastore protestante, Friedrich Dürrenmatt nasce nel 1921 a Konolfingen, nell' Emmental, e muore nel 1990 a Neuchâtel, dove ha vissuto per 38 anni. Dürrenmatt deve la sua fama internazionale alle opere teatrali La visita della vecchia signora (1956) e I fisici (1962) e agli adattamenti cinematografici di suoi romanzi gialli, come Il giudice e il suo boia (1952) o La promessa (1958). Meno conosciuti sono i saggi filosofici, le opere autobiografiche dell'ultimo periodo di vita e l'opera pittorica, realizzata parallelamente all'attività letteraria. Nel corso della sua carriera, Dürrenmatt ha ricevuto numerosi premi. Si è sposato due volte e dalla prima unione sono nati tre figli.

1924. Con i genitori e la sorella Verena
FD attorno al 1943; fotografia: Archiv Verena Dürrenmatt
FD mentre legge «Die kleine Freiheit» di Erich Kästner, attorno al 1952
1959. Dürrenmatt a Neuchâtel, Fotografia: Robert Häusser<br />
FD con Kurt Horwitz e Therese Giehse allo Schauspielhaus di Zurigo durante le prove di «I fisici», 1962
FD con il suo cane Toro a Sainte-Maxime (Costa Azzurra), 1963. Fotografia: Henriette Grindat
Nessuna didascalia (FD nel salotto della sua casa neocastellana, 1963, fotografia: Monique Jacot)<br />
Max Frisch e Friedrich Dürrenmatt a Rüschlikon, 1968. Fotografia: Pia Zanetti<br />
Varlin e Dürrenmatt in occasione del conferimento del premio d’arte della Città di Zurigo a Varlin, 1967. Fotografia: Theo Frey
FD con il regista Andrzej Wajda alle prove di «Il complice», Schauspielhaus di Zurigo, 1973. Fotografia: Witold Stok
FD nella sua piscina, 1979. Fotografia: Peterhofen/Stern<br />
1984. Con la seconda moglie Charlotte Kerr Dürrenmatt. Fotografia: Sabine Wunderlin
1990. Con Vaclav Havel in occasione del conferimento del premio Gottlieb-Duttweiler

Fotografia: Daniel Schwartz, 1990


Fine zona contenuto

Ritratto di Friedrich Dürrenmatt dipinto da Varlin, 1962
Ritratto di Friedrich Dürrenmatt dipinto da Varlin, 1962


Dipartimento federale dell'interno DFI - Biblioteca nazionale svizzera BN
http://www.bundesmuseen.ch/cdn/00126/00163/index.html?lang=it