Museo degli automi musicali

La presente edizione è adatta per browser con un supporto CSS insufficiente e destinata soprattutto alle persone ipovedenti. Tutti i contenuti sono visualizzabili anche con browser più vecchi. Per una migliore visualizzazione grafica si raccomanda tuttavia l'uso di un bro

Inizio selezione lingua

Inizio zona contenuto

Inizio navigatore

Fine navigatore



Mostra permanente «Friedrich Dürrenmatt - scrittore e pittore»

Sala d’esposizione. Fotografia : Pino Musi © CDN
Sala d’esposizione. Fotografia : Pino Musi © CDN

La mostra permanente mette in risalto l'opera pittorica di Dürrenmatt nel contesto della sua opera letteraria presentando le varie tecniche artistiche utilizzate e la varietà dei temi trattati dallo scrittore-pittore.

Scrittore e drammaturgo riconosciuto nel mondo intero attraverso le sue opere teatrali, nel corso della sua vita Friedrich Dürrenmatt (1921-1990) ha sempre dipinto e disegnato con passione. Definiva la scrittura la sua professione e la pittura la sua passione stabilendo uno stretto legame tra le due attività: «I miei disegni non sono lavori accessori alle mie opere letterarie, ma i campi di battaglia disegnati e dipinti su cui si svolgono le mie lotte, le mie avventure, i miei esperimenti e le mie sconfitte di scrittore».

Autodidatta, Friedrich Dürrenmatt attinge i suoi riferimenti da orizzonti vari interessandosi in primo luogo al potenziale drammaturgico delle immagini che realizza. I suoi gouache e i suoi disegni, realizzati principalmente a china, fanno spesso riferimento a temi biblici, in particolare la Torre di Babele e la Crocifissione, oppure a soggetti mitologici, come il Minotauro o Atlante, che reinterpreta in modo del tutto personale.

La mostra presenta gouache, dipinti a olio e disegni a china di Friedrich Dürrenmatt che interagiscono con la sua opera letteraria attraverso le citazioni e i manoscritti esposti.

La galleria del soppalco è dedicata all’opera letteraria e drammaturgica di Friedrich Dürrenmatt. La sua biografia è presentata su un monumentale pannello che traccia i momenti chiave della sua vita attraverso numerose fotografie e video. In una sala video adiacente sono proiettati spezzoni di film sulla vita e l’opera.

Al piano che ospita anche la caffetteria, il pubblico può scoprire la «Cappella Sistina», un termine che la famiglia Dürrenmatt utilizzava ironicamente per designare la toilette, di cui lo scrittore-pittore ha affrescato interamente le pareti.


Prometeo plasmando persone, 1988
Friedrich Dürrenmatt, Illustration pour la Ballade Minotaure VII, 1984-85, encre de Chine sur papier, 40 × 30 cm, CDN © CDN / Confédération suisse.
Icaro, 1971
Atlante III, 1978
Ultima assemblea generale della Banca federale, 1966
[Critico con penna a mo’ di giavellotto], 1963
Labirinto I: il Minotauro disonorato, 1962
Crocifissione I, 1939 [1942 ?]
Nessuna didascalia. Fotografia: Monique Jacot, 1963<br />


Fine zona contenuto



Dipartimento federale dell'interno DFI - Biblioteca nazionale svizzera BN
http://www.bundesmuseen.ch/cdn/00120/00131/index.html?lang=it